Malibu 490 LE: Alternativa di gran valore

Passato un primo periodo in cui i pannellati Malibu sono stati distribuiti attraverso alcuni selezionati rivenditori, dopo la presentazione ufficiale al Salone di Parma di settembre 2020, le versioni semintegrali ed i motorhome del marchio tedesco sono oggi disponibili sul mercato italiano attraverso una completa rete di concessionari.

Per un lungo tempo, i Malibù sono stati venduti solo in alcuni Paesi europei, a differenza degli apprezzatissimi van presenti su tutti i mercati; dalla scorsa stagione, come CamperLife ha già avuto modo di presentare, la Casa tedesca propone anche in Italia i suoi pannellati.

Il logo Malibù, che agli occhi di un camperista giovane potrebbe sembrare piuttosto recente, vanta in realtà una carriera pluridecennale, essendo nato nel lontano 1979, diventando poi uno dei brand di Carthago, marchio leader del mercato che tutti conosciamo e che lo ha rilanciato appunto nel 2013 con la linea di furgonati.

I van Malibu belli, rifiniti e al top della qualità, sono piaciuti molto sui mercati di tutta Europa, con vendite in continua ascesa. Da qualche anno la Casa ha ampliato l’offerta, presentando una gamma di integrali e semintegrali con il suo marchio. Dopo un primo lungo periodo di vendita in Europa, come accennato, questi autocaravan, che mantengono strutture e livello qualitativo da top di gamma compreso il doppio pavimento riscaldato, affrontano dallo scorso anno il giudizio del nostro mercato in segmento di alta gamma.

Forti della qualità costruttiva di Carthago, i camper Malibu offrono le loro caratteristiche e i loro pregi, con un’offerta Premium collocata giusto un gradino più in basso rispetto al listino della Casa madre, con l’obiettivo di affermarsi come costruttore leader anche nel segmento medio/alto.

La gamma pannellati 2021 di Malibu si declina su quindici modelli tra versioni semintegrali (T) o integrali (I), con lunghezze da 6,66 a 7,50 mt come l’I 490 LE.

Al colpo d’occhio esterno, il veicolo si presenta classico ed accattivante, con il frontale molto filante che si raccorda graficamente con le fiancate attraverso decal sui toni del grigio e del bronzo che partono idealmente dai fari a led anteriori.

Molto in evidenza il logo, presente sia sopra al parabrezza che lateralmente sulla carrozzeria della cellula, con la grande M stilizzata. La coda è incorniciata su tutto il perimetro da grandi carterature, dove trovano posto grandi gruppi ottici a led a sviluppo verticale sui fianchi, due grandi faretti tondi come retronebbia sul paraurti mentre in alto, centralmente, è posta la terza luce di stop.

La costruzione dei carter è in quattro parti, semplici da sostituire in caso di necessità. La cellula vanta una costruzione secondo criteri di massima qualità, priva di legno al 100%, con pareti in alluminio, tetto e pavimento in robusta vetroresina, per un’ottima resistenza alla grandine e al pietrisco stradale, isolante RTM in espanso per la coibentazione.

Sono ben dieci gli anni di garanzia sull’impermeabilità che la Casa offre di serie. L’assemblaggio è del tutto privo di ponti termici e montato con tecniche di incollaggio prive di viti su tutta la superficie perimetrale.

A livello di finiture, Malibu propone uno standard che punta al top, con il doppio pavimento riscaldato che offre ulteriori spazi di stivaggio e un vano passante centrale, living ampio e ben fruibile con notevole altezza interna e pavimento senza gradini, accessoristica di qualità.

Il modello I 490 LE, soggetto di quest’articolo, è il più grande della gamma di motorhome Malibu: presenta letti gemelli in coda di grandi dimensioni, bagno passante centrale con doccia separata, ampio gavone posteriore con portata notevole, matrimoniale basculante di dimensioni XXL.

MECCANICA

Base meccanica dei Malibù è il telaio del Fiat Ducato ultima versione Euro 6-D Temp, a carreggiata allargata, nella versione 35 Light con motore 2.300 cc da 120 CV; in opzione sono disponibili le più potenti versioni da 140, 160 o 180 cavalli, oltre alla possibilità di richiedere il telaio Heavy per l’aumento di peso fino 42,5 quintali, ovviamente in questo caso guidabile con patente C.

L’equipaggiamento di cabina e meccanica comprende alcuni importanti accessori, come luci diurne a led, sedili Aguti, controllo di trazione e hill holder/descent. Il pacchetto Telaio (proposto a 2.760 euro) integra tutte le altre rifiniture, come climatizzatore manuale, doppio airbag, specchietti elettrici tipo bus, chiusura centralizzata, cruise control e predisposizione autoradio Dab con antenna e quattro altoparlanti.

CUCINA

L’insolita forma del piano, molto sagomata e realizzata con materiale antigraffio effetto Ardesia, alloggia il fornello Master Gourmet a tre fuochi e il lavello a vasca tonda in acciaio inox. Il coperchio del lavello può svolgere funzione sia di tagliere che come piano aggiuntivo di lavoro se agganciato alla guida prevista sulla parete a fianco delle dinette. Il rubinetto, con lungo collo d’oca, è in metallo e con guarnizione in ceramica, come nei prodotti casalinghi di qualità. Ben sei cassetti (i tre di destra con fronte diagonale che segue il piano) con finecorsa ammortizzato, montati su cuscinetti a rullo “Easy Glide”, che, insieme ai due pensili di medie dimensioni in alto, assicurano una buona riserva di spazio per lo stivaggio di accessori e componenti per la cucina. Il grande frigo, con porta ad apertura bilaterale, è sulla parete opposta: si tratta di un elemento da ben 159 lt di capacità, con freezer separato e ricerca automatica della fonte di energia.

TOILETTE

Il bagno passante centrale è diviso in due parti, come da consuetudine su veicoli che prevedono il layout con letti gemelli in coda. La zona wc, completamente rivestita in legno, comprende un lavabo integrato su un unico piano, con ampia superficie specchiata perimetrale degli sportelli degli armadietti in alto, portasapone e due bicchieri portaspazzolino in vetro montati a parete con staffe cromate. La doccia è di fronte, con cabina separata, porta scorrevole semicircolare e piatto con la pratica doppia piletta di scarico. L’areazione è fornita da due oblò in alto, uno per parte del bagno. Il sistema integrato di porte usa quella della zona wc davanti e dietro alle ante scorrevoli: questa soluzione permette di parzializzare o separare del tutto il bagno, creando allo stesso tempo anche una zona spogliatoio centrale.

GAVONI

Il grande gavone passante posteriore sopporta fino a ben 250 kg di portata massima, sempre facendo attenzione a non superare la massa totale ammessa di 3.500 kg in viaggio (a meno di non opzionare il telaio Heavy con portata fino a 4.250 kg), mentre la soglia ribassata sul lato destro agevola le operazioni di carico e scarico. Il pavimento, antiscivolo, è rivestito in robusta vetroresina. Completamente isolato, riscaldato e illuminato, il garage può ospitare biciclette o uno scooter attraverso la porta lato passeggero, mentre la porta lato guida è di dimensioni più ridotte (50x65 cm). Relativamente agli spazi di stivaggio, ricordiamo che questo motorhome Malibù cela con disinvoltura anche il doppio pavimento, isolato e riscaldato, dove sono collocati vari altri gavoni interni (e uno passante) cui si accede dalla cellula o dall’esterno con sportelli dedicati, per una capacità di carico notevole.

IMPIANTISTICA

Una buona dotazione di base equipaggia il Malibù I 490 LE, con il riscaldamento affidato alla prestante stufa Tru ma Combi da 6 kW con comando I-net System.

Il doppio pavimento, dove sono alloggiati i serbatoi delle acque in posizione antigelo, contribuisce alla coibentazione e alla migliore diffusione del calore, garantendo piacevoli soggiorni invernali anche con temperature esterne molto rigide. L’impianto d’illuminazione è full led, anche a luce d’ambiente indiretta, con profili degli arredi retroilluminati e spot di lettura orientabili. L’impianto elettrico prevede inoltre tre prese a 230V, una a 12V e una USB. Il gradino esterno è a movimento elettrico, azionabile anche dalla cabina e dotato di segnale acustico.

Chi volesse personalizzare le dotazioni del Malibù ha solo l’imbarazzo della scelta: scorrendo la lunga lista degli optional, ci si imbatte anche nell’interessante opzione globale offerta direttamente dalla Casa, che propone i modelli sia semintegrali che integrali direttamente in versione accessoriata “Touring”, vale a dire completi praticamente di tutto e pronti a partire, con un sovraprezzo di 11.375 euro (per i motorhome come il 490 LE), con grande risparmio rispetto all’acquisto dei singoli optional.

GLI INTERNI

La grande dinette ad L classica, con il tavolo traslabile a 360 gradi, dotata anche della panchetta laterale singola, accoglie una volta saliti in tutta la sua sobria eleganza. Gli spazi, ampi e luminosi grazie anche alla finestratura abbondante e al grande oblò centrale sul living, si sviluppano conservando sempre una buona altezza disponibile (1,98 mt), con il pavimento senza gradini. La curatissima l’illuminazione indiretta a led crea un ambiente particolarmente confortevole alla vista anche di sera, con strisce luminose lungo il perimetro degli arredi ma anche sotto alle sedute e alla cucina. Gli arredi sono eleganti ma sobri, in stile “Bellagio” sui toni caldi del ciliegio, con il contrasto tra superfici laccate lucide come gli sportelli dei pensili e parti verticali in legno naturale. Le tappezzerie delle sedute sono un riuscito mix cromatico di tessuti e similpelle o pelle (con cinque proposte di serie e otto in opzione) che si abbinano bene agli arredi.

POSTI LETTO

Sono quattro i posti letto sempre pronti di base nel Malibù I 490 LE, con i gemelli in coda di grandi dimensioni che possono trasformarsi in  un maxi matrimoniale quasi per l’intera lunghezza (una congiunzione centrale fissa e una applicabile facendo scorrere la base uniscono i materassi); i gradini di accesso scorrono in avanti anch’essi. I letti hanno reti a doghe, riscaldate e ventilate dal basso, con materassi in schiuma ad alta densità a sette zone e sono dotati di pregiati faretti spot di lettura, cromati e orientabili. Tutt’intorno sul perimetro, in alto, una serie di pensili e due vani a giorno negli angoli offrono ampio spazio di stivaggio; inoltre, due capaci armadi guardaroba sono in fondo, sotto alle reti, accessibili anche dall’alto grazie alla parte finale del letto sollevabile.

Gli altri due posti letto fissi sono nella parte anteriore, con un enorme matrimoniale basculante, più grande dei letti casalinghi con i suoi 195x160 cm, dotato di mensola che fa da comodino in alto con faretti spot di lettura incassati; per salire non è necessaria la scaletta perché il letto scende molto in basso, diventando raggiungibile direttamente dalla panca della dinette.

I posti letto possono diventare cinque in totale, nel caso si sfrutti l’opzione offerta dal kit di trasformazione con letto singolo preparabile sulla dinette.

L'OPINIONE DI CAMPERLIFE

Malibù propone un motorhome dedicato alla coppia con bella e comoda suite in coda, ma ben sfruttabile anche da una famiglia con due figli o da due coppie di amici, grazie anche alla possibilità di parzializzare il bagno per la massima privacy. Grande, comodo, spazioso, il Malibu I 490 LE propone il richiestissimo layout con i letti gemelli in coda ed offre soluzioni tecniche, costruttive e accessori da leader ma allo stesso tempo si propone come un ottimo compromesso con un listino più abbordabile, grazie a qualche limatura qua e là sulle finiture, peraltro eccellenti.

Con Malibu ci si può permettere un integrale bello e solido, con doppio pavimento, di grande qualità costruttiva, che porta nei cromosomi il gene di Carthago, ma non il prezzo.