Novità Rapido

Argomento

Se fossimo al tavolo verde di un Casinò, verrebbe da dire: «Rapido punta tutto sul 60!».

Verrà proposta una versione speciale dei modelli già in essere, per celebrare le sessanta candeline del marchio francese, con nome italiano.

La parola Rapido venne infatti scelta da monsieur Constant Rousseau, il fondatore dell’azienda, dopo aver trascorso le vacanze in Italia durante l'estate del 1961: il termine piacque perché ben identificava la facilità di montaggio e la rapidità di messa in opera della sua invenzione rivoluzionaria: la caravan pieghevole, che aveva visto la luce pochi anni prima.

La Serie Speciale Anniversario sarà articolata su ben sei modelli, identificati dalla firma “60 Edition” distribuiti in tre gamme, con due diverse ambientazioni.

I clienti potranno scegliere tra modelli profilati 666F e 696F e gli integrali 8066dF, 8096dF, i66 ed infine i96.

Tutti gli sforzi sono stati rivolti all’arricchimento oltre ogni aspettativa per arrivare a proporre modelli che saranno ricordati come celebrativi di una ricca eredità: a tal fine, sono stati previsti equipaggiamenti totalmente inediti e pensati per accrescere il comfort.

Tra le dotazioni assolutamente nuove, l'aspiratore integrato che trova posto sotto il frigorifero, sfruttando in modo sapiente un vano che ne permette anche un facile accesso in occasione della manutenzione, mentre la bocchetta aspirante posta, ovviamente, nella parte frontale consente l’uso quotidiano con grande praticità.

Le migliorie tecniche porteranno ad avere anche il sistema di riscaldamento combinato Truma Combi 6 EH (gas + elettricità) con comando CP Plus e sistema iNet per comandarne a distanza il funzionamento ed anche il serbatoio delle acque grigie sarà ora riscaldato.

Gli interni saranno rifiniti con particolare attenzione, mostrando selleria, cuscini salotto e poggiatesta con l’esclusivo ricamo 60 Edition, presenti anche regolatore d'intensità  dell’illuminazione indiretta ed oblò retroilluminati.

Il bagno avrà uno stile inedito, dato dal contrasto tra materiali tradizionali, come il legno e, innovativi, come l’alluminio.

Per gli esterni verrà proposta una decorazione “60 anni”, posta all’ingresso e sulla parete di coda.