Lussemburgo da scoprire anche in camper

Lussemburgo

Viaggio in Lussemburgo, nel cuore dell’Europa, fuori rotta. Alla scoperta di un paese prestigioso, lontano dal turismo di massa, ricco di luoghi da ammirare senza folle di turisti e di scenari da fiaba di cui innamorarsi

Non è certo la prima meta che viene in mente quando si pensa a destinazioni di viaggio in Europa, essenzialmente per due motivi: è ritenuta troppo dispendiosa e non è conosciuta. Inoltre, è un Paese talmente piccolo, che in tanti credono che non ci sia niente di interessante da vedere.

Il Lussemburgo, in realtà, pur non essendo economico come altri stati del vecchio continente, non è neanche così proibitivo come si crede.

Con l’arrivo della bella stagione, poi, sono tante le attività che si possono fare all’aria aperta senza spendere una fortuna, divertendosi sia in compagnia di amici che con la propria famiglia.

In più il Paese regala scenari da fiaba che non hanno niente da invidiare alle più rinomate tappe di viaggio europee e che fanno perdutamente innamorare persino i più scettici.

Tra passeggiate per il centro storico dell’affascinante capitale, avventurose gite in bicicletta lungo la Mosella ed escursioni alla scoperta di castelli incantevoli, un viaggio in Lussemburgo si rivela una piacevole scoperta. Pronti per il primo viaggio della bella stagione? 

https://www.camperlife.it/sites/default/files/2020-04/6lussemburgo.jpg

Lussemburgo una capitale vibrante

Collocata in mezzo a panoramici altipiani e profonde gole ricoperte da rigogliosi boschi, alla confluenza dei fiumi Pétrusse e Alzette, Lussemburgo capitale, la capitale dell’omonimo stato, è un perfetto mix di architetture medievali, classiche e contemporanee.

Parte del centro storico e le gallerie sotterranee della città, le Casematte del Bock (splendido esempio di architettura difensiva scavato fino a 40 metri di profondità, sito imperdibile per chi visita il Paese), sono dal 1994 nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità.

La città è un gioiello a misura d’uomo che si visita facilmente a piedi o, visto l’arrivo della bella stagione, in bicicletta.

Il tour alla volta della capitale parte da Palazzo Grand-Ducal e prosegue fino alla tardo-gotica Cattedrale di Notre Dame e Place Guillaume II, dove si staglia l’imponente Municipio, fino a Place d’Armes dove è d’obbligo rilassarsi dopo le visite ordinando un caffè in uno dei numerosi bar con tavolini all’aperto e approfittare dei primi tiepidi raggi di sole per riscaldarsi.

Palazzo Ducale a Lussemburgo capitale
Palazzo Ducale a Lussemburgo capitale

Il modo migliore per ammirare la capitale in tutta la sua bellezza (senza spendere neanche un centesimo) è lo Chemin de la Corniche, balcone panoramico tra i più belli in Europa che al calare del sole regala scenari magici su tutto il centro storico e gli altipiani circostanti.

La città è custode anche di interessanti musei: tra tutti il MUDAM-Museo di Arte Moderna Grand-Duc Jean, tappa imperdibile per gli appassionati di arte moderna, con la più importante collezione di opere contemporanee del Paese e numerose mostre temporanee.

La cittadina di Shengen
La cittadina di Shengen

Questo, insieme ad altri musei, gallerie e attrazioni turistiche, è visitabile gratuitamente per chi possiede la Luxembourg Card (a partire da 13 euro, per info su prezzi: www.visitluxembourg.com/en/luxembourg-card).

Chi pensa che il Lussemburgo sia una destinazione noiosa, si sbaglia di grosso: tutte le estati la capitale diventa location di divertenti festival (tra cui il Summer in the City, dal 19 giugno a metà settembre, Blues’n Jazz, il 18 luglio, e il MeYouZik, nel weekend di ferragosto, eventi musicali gratuiti in pieno centro), mentre in inverno ospita uno dei mercatini natalizi più romantici e vivaci del centro Europa. Da segnarselo in agenda, nel caso si decida di visitarla durante la stagione fredda. 

Lussemburgo
Paesaggi incantevoli e vigneti lungo la Mosella

Nel cuore (verde) dell’Europa

A est della vivace capitale, la Valle della Mosella segna il confine naturale con la Germania ed è una delle aree più affascinanti d’Europa, famosa per i vigneti e le cantine dove sono prodotte prestigiose etichette, tra cui il Riesling Auxerrois, lo spumante Crèmant de Luxembourg e l’Elbling.

L’ideale qui è dedicare qualche giorno di tempo per esplorare in tranquillità questa regione silenziosa che regala a ogni angolo scenari mozzafiato. Se non si vuole attendere l’inizio del 2021 per la riapertura del Museo del Vino di Ehnen, ospitato in una casa vinicola del XVIII secolo, si può segnare in agenda il Festival del Vino di Schengen, che ogni anno si tiene la terza domenica di ottobre, per assaporare il migliore vino novello locale (l’edizione 2020 sarà domenica 18 ottobre).

 Il museo Mudam, ©Nairy Baghramian
 Il museo Mudam, ©Nairy Baghramian

La città è nota non solo per il vino, ma anche e soprattutto per essere stata la sede della firma degli storici omonimi accordi: vale la pena, allora, dedicare un po’ del proprio tempo alla visita del Museo Europeo, un’esposizione permanente dedicata agli Accordi e alle attività dell’Unione Europea (Lussemburgo città è una delle tre sedi ufficiali dell’UE e ospita la Corte di Giustizia dell’Unione europea, la Corte dei Conti europea, il segretariato generale del Parlamento europeo, la Banca europea degli investimenti, l’Eurostat e numerosi servizi della Commissione europea).

Paesaggi incantevoli  e vigneti lungo la Mosella
Vigneti lungo la Mosella

Chi alla storia preferisce la natura, non può mancare di percorrere in bici l’itinerario Velo Vinum che da Ehnen conduce alla scoperta della Valle della Mosella attraverso magnifici vigneti fino alla città di Remich. La regione può essere comodamente visitata anche in crociera, a bordo di imbarcazioni che navigano il fiume. 

C’era una volta…

Questa terra affascinante nel cuore del continente europeo è ricca di castelli. Nonostante le dimensioni ridotte, infatti, in Lussemburgo sono disseminati oltre cinquanta manieri e fortificazioni dell’epoca medievale.

Durante un viaggio nel Granducato è impossibile non rimanere affascinati dalla bellezza di questi castelli situati in contesti naturalistici unici, tanto che sembrano essere usciti dalle pagine di un libro di fiabe.

 Il Castello  di Vianden
 Il Castello di Vianden

Tra tutti, il Castello di Beaufort, a pochi chilometri dal confine tedesco, è un mix di architetture medievale e rinascimentale che offre, al suo interno, interessanti attività pedagogiche per intrattenere i piccoli durante la visita al termine della quale, i genitori, possono degustare anche un bicchiere di Cassero, il liquore prodotto sin dall’antichità nelle cantine del castello.

Il più noto, però, dei castelli lussemburghesi è senza dubbio il Castello di Vianden costruito tra i secoli XI e XIV sulle rovine di un’antica fortificazione romana e di un rifugio carolingio che, tutte le estati, tra fine luglio e inizio agosto, ospita il Festival Medievale dedicato all’artigianato e alla gastronomia locale.

Il consiglio, una volta qui, è di non limitarsi ad ammirare il maniero, ma di esplorare anche il villaggio di Vianden dove la parola d’ordine è perdersi. Tra casette con i tetti a graticcio, stradine labirintiche e piazzette incantevoli vi sembrerà di essere stati catapultati in uno dei libri che leggevate da piccoli. È ciò che si prova quando si visita il Lussemburgo. 

Lussemburgo capitale al calare del sole
Lussemburgo capitale al calare del sole

APPUNTI DI VIAGGIO

 

Per arrivare

Dal nord Italia si raggiunge il Lussemburgo tramite la A2, attraversando la Svizzera e la Francia (via Strasburgo). Occorrono più di sette ore di camper per arrivare a destinazione, perciò è consigliabile fare una tappa intermedia.

LA SOSTA

Camping Bleesbruck: 1, Bleesbreck; situato a 8 km a sud di Vianden. Email: info@camping-bleesbruck.lu, website: www.camping-bleesbruck.lu 

Camping Krounebierg: 2 Rue du Camping, Mersch; a venti minuti di camper da Lussemburgo capitale. Email: contact@campingkrounebierg.lu; website: www.campingkrounebierg.lu 

Informazioni utili

www.visitluxembourg.com/ 

Per le foto si ringrazia: Visit Luxembourg