Il gelo, nemico numero uno del camper

Argomento

Il nemico numero uno del fermo invernale è il gelo. La prima cosa da fare assolutamente è quella di eliminare qualsiasi traccia di acqua nelle tubature, nella pompa e nella rubinetteria.

Occorre quindi svuotare completamente l’impianto in maniera accurata, partendo dai serbatoi delle acque chiare, poi le grigie ed infine le nere. I rubinetti di scarico devono rimanere aperti per far sì che anche le ultime gocce fuoriescano, naturalmente lo scarico va fatto secondo la pendenza del vostro mezzo ed il posto in cui vi trovate, in modo che anche dopo aver spostato il mezzo non ci sia nessuna traccia di acqua in giro nell’impianto e si eviti quindi il gelo.

Non dimenticate mai di svuotare il boiler del impianto di riscaldamento acqua calda, in caso di gelo si danneggia e la sostituzione non è economica; anche nei più moderni mezzi, dotati di valvola No-Frost, effettuate l’operazione manualmente. Stesso discorso per gli attacchi esterni della doccetta, controllate meticolosamente che non ci sia acqua negli interni.

Cosa fare una volta eliminata l'acqua dall'impianto idrico del camper

Una volta che siamo certi di non aver più acqua nell’impianto, attivate la pompa dell’acqua per un minuto, questo elimina ogni traccia di acqua al suo interno. Se avete un filtro all’ingresso della pompa accertatevi che sia vuoto, è una delle prime cose che si spacca con il gelo. La rubinetteria deve rimanere aperta e, ne se avete la possibilità, utilizzate un getto di aria compressa per soffiare all’interno del tubo di uscita, questo farà in modo di far volare via le goccioline dal miscelatore.

Chi possiede un maceratore delle acque nere, non dimentichi che ha bisogno delle stesse accortezze di una pompa, quindi mezzo minuto di marcia a vuoto assicura che non vi rimanga niente al suo interno.

Tutte queste operazioni richiedono poco tempo e vi assicurano un impianto bello asciutto, a prova di gelata.